Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

Vinaora Nivo Slider 3.x

 

Fantasie suggerite da un'immagine

 

Una fiera a Rostov Velikij

V. G. Šubina

1999

 

 

 

Oggi sono venuto alla fiera con mia nonna! Per me è proprio una festa!

Da un mese conto i giorni aspettando questo momento!

La nonna è contenta, ma so che è anche un po’ triste; vorrebbe comprarmi tante cose ma non ha i soldi…

 

 

 

Mi diverto a dar da mangiare i colombi. Vedete come si avvicinano?

Veramente vorrei fare un’altra cosa, ma non si può…

 

 

 

 

Vorrei avvicinarmi al venditore di giocattoli; c’è un cavallino di legno che è il mio sogno… ma cerco di far finta di niente! So che la nonna non può comprarmelo…

Mi scappa quasi da piangere… Cercherò di farlo stanotte, quando lei non può sentirmi, dopo aver pregato per la mamma che è in cielo.

 

 

 

Ah! Ecco! Sta arrivando la mia amica Julia. So che sua mamma le ha promesso di comprarle tanti giocattoli oggi alla fiera.

Forse qualche volta mi presterà il cavallino di legno…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VOLTRI Marinaio col figlio, foto Comaschi.

Collezione Nedo Gonzales

 

 

 

Siamo padre e figlio. Lo siamo da poco tempo.

Il mio piccolo marinaio ha tanta malinconia negli occhi, pensa spesso alla sua mamma che è andata in cielo, lasciandolo solo al mondo.

Io e mia moglie l’abbiamo accolto a casa nostra, su suggerimento del nostro parroco.

Il reverendo conosceva la nostra sofferenza del non avere figli e delle speranze ormai perse, e soprattutto sapeva quanto può essere dura la vita negli orfanotrofi.

Ora siamo in tre, forse in quattro perché a volte le lacrime del bimbo evocano la presenza della sua mamma. E’ una strada faticosa, un mare brutto in cui navigare.

Ma guardate come sono orgoglioso di mio figlio!

 

Tags:

 

“Nascita del Battista”

Maestro dell’incoronazione di Urbino (XIV secolo)

Palazzo Barberini - Roma

 

 

 

 

Sono a sinistra del quadro. Voglio stare nascosta.

E’ nato Giovanni, il figlio di Elisabetta e Zaccaria; adesso il bambino è in braccio a una donna mentre la Vergine Maria sta porgendo un brodo caldo alla puerpera, sua cugina.

Io non c’entro niente con tutto questo, con tutta questa gioia.

Da quando l’Arcangelo Gabriele ha annunciato a Zaccaria la nascita di Giovanni in questa casa la vita è cambiata; in meglio, come solo con l’arrivo di una nuova vita può succedere.

Volete sapere chi sono?  Sono una vicina di casa di Elisabetta e Zaccaria.

Quanto dolore ho condiviso con Elisabetta! La nostra sterilità ci ha reso sorelle per tanti anni; passavamo ore a riflettere sul nostro triste destino di donne senza figli.

Poi per lei è arrivato il miracolo; mentre il suo ventre cresceva lei diventava per me un’altra persona. Lontanissima.

In questi mesi ci siamo limitate a salutarci; Elisabetta, conoscendo a fondo la mia amarezza, sapeva bene che era meglio non soffermarsi troppo con me. E’ stato il suo modo di essere caritatevole nei miei confronti. Le sarò sempre grata per questo atteggiamento.

 

Sono molto felice per la nascita del suo bambino, ma ora torno a casa mia.

 

 

 

 

 

 

Per saperne di più:

 

www.barberinicorsini.org/

 

https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Cultura/Catalogo-beni-culturali/RicercaCatalogoBeni/ids/53123/nascita-di-San-Giovanni-Battista

 

https://m.facebook.com/BarberiniCorsini/posts/534691057003674

 

Vangelo secondo Luca I, 1-45

 

 

 

“La Visitazione”

Antonio Pirri – secolo XVI

Museo Poldi Pezzoli - Milano

 

Mi vedete? Sono la donna vestita di bianco alla destra del quadro.

Faccio parte della famiglia di Elisabetta, sono sua cognata.

In questo momento, mentre vedo le due cugine che si abbracciano, sono felicissima.

La mia gioia dura già da qualche mese, da quando ho saputo che Elisabetta diventerà mamma; il suo dolore per il desiderio di maternità finalmente è finito!

Sono stati anni difficili per lei, e anche per me, in modo diverso. Tutte le volte che il mio ventre cresceva mi sentivo in imbarazzo, quasi in colpa, nei suoi confronti. Avrei dato qualunque cosa perché anche Elisabetta vivesse la gioia di essere mamma.

Lei era sempre serena con me e festeggiava le nascite dei miei figli, ma, si sa, lei è una santa. Io, al suo posto, non sarei riuscita ad andare a congratularmi con chi avesse raggiunto il sogno inseguito anche da me. Ma io sono tutt’altro che una santa.

 

Adesso mi avvicino alle due cugine; voglio congratularmi anch’io con Maria per l’arrivo del suo bambino…

 

 

 

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Antonio_pirri,_visitazione,_1480-1500_ca._(emilia)_01.JPG

 

 

 

“Tomba Campodonico”

Lorenzo Orengo 1881

Staglieno – Cimitero Monumentale – Genova

 

 

         Ho chiesto a Lorenzo Orengo, scultore di grido, di ritrarmi in tutta la mia umiltà dignitosa.

         Ho indosso il mio abito migliore, ma con il grembiule. Il pizzo che porto è raffinatissimo, proprio come quello delle vere signore; lo scialle mi fa sentire elegante, come gli orecchini.

         La mia statua sembra così vera che ogni tanto mi aspetto che qualche passante mi chieda una collana di nocciole, o una ciambella.

         Sono la più povera qui nel porticato, ma i gran signori si sono abituati a me. E in fondo mi invidiano un po’, perché sono la più famosa.

         Finalmente sto ferma. Ho lavorato tanto tutta la vita, nel continuo vagare per fiere e feste patronali, proponendo i miei prodotti.

         La statua ha preceduto la mia morte; quando potevo venivo a vederla, o meglio, a vedermi come in uno specchio destinato a sopravvivermi.

        

         Parlavo solo il genovese, oggi ascolto le lingue di tutto il mondo perché tanti foresti si fermano ad ammirarmi, a fotografarmi e a fotografarsi con me.

 

 

 

 

Per saperne di più:

 

www.staglieno.comune.genova.it/it/content/campodonico-0

Info

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali.

Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

Search